menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Archivio progetti lunedì 28 novembre 2011

Promozione della Proprietà Industriale: programma 2010/2011

Le attività che l’Istituto Guglielmo Tagliacarne progetta e realizza da molti anni in tema di diffusione della cultura dell’Innovazione e di promozione e tutela della Proprietà Industriale muovono da considerazioni ed inducono ad opzioni condivise da più parti.
La rapida diminuzione della competitività complessiva del Sistema Paese ed il conseguente rischio di decadimento della società civile impongono uno sforzo comune: operare per il cambiamento di tendenza con duplice strategia: da una parte, produrre innovazione e trasferirla al territorio, puntare sull’innovazione e ripartire dalla conoscenza e dal sapere scientifico per creare sviluppo e riavviare il motore della crescita economica, dall’altra stimolare l’attività inventiva e innescare un’attitudine per riavviare il motore del rinascimento sociale.

E’ strategico in questa fase: creare e sostenere competenze in grado di affrontare la trasformazione del sistema economico verso la piena realizzazione dell’economia della conoscenza, ed agire in chiave “economica” ed in chiave “formativa” per la produzione e la diffusione di saperi. Anche sulla base di tali analisi, il Ministero dello Sviluppo Economico attraverso i suoi Uffici competenti in particolare la Direzione Generale per la lotta alla contraffazione -Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, ha posto in atto da tempo azioni che hanno lo scopo di promuovere il valore e l’importanza dell’attività inventiva quale veicolo della conoscenza scientifica e strumento dell’innovazione tecnologica.

Ma l’innovazione, la brevettazione sono “costruite” nei laboratori, nelle imprese e nelle Università e devono essere sostenute dall’opinione pubblica, dalle istituzioni e dal Sistema scolastico.

A tal fine Ministero considera strategico, sensibilizzare i più giovani sul ruolo di bene pubblico che hanno le invenzioni ed i brevetti che ad esse sottendono, allo stesso modo trasferire il concetto che brevettare è trasformare una idea, una invenzione, nel “capitale” di una impresa ma anche nel patrimonio della collettività, ed in continuità con quanto realizzato negli anni scorsi ha affidato all’Istituto Tagliacarne per il 2010-2011 la realizzazione del Programma di formazione e sensibilizzazione sulla tutela della Proprietà Industriale per il sistema scolastico nel quale è compresa la Quinta edizione del Concorso di Idee e la Sesta edizione del Premio di Laurea Giulio Natta.
Nell’ottica di continuare ad investire sui più giovani per sostenere la crescita di una maggiore sensibilità collettiva all’importanza dell’attività inventiva e della creatività.

Le iniziative sono finalizzate a:

  • incentivare nei giovani universitari un atteggiamento proattivo rispetto al sistema dell’innovazione e della ricerca e promuovere il valore universale dei titoli di protezione della proprietà industriale quali fonti di documentazione scientifica e veicoli di incentivazione all’innovazione - Premio di Laurea Giulio Natta -;
  • favorire tra i giovani universitari la conoscenza e l’utilizzo delle banche dati brevettuali per verificare lo stato dell’arte nei diversi settori tecnologici;
  • incrementare, nell’attività di ricerca, l’impiego dei titoli brevettuali quali strumenti strategici per ridurre i tempi ed i costi degli studi scientifici e valorizzare economicamente i risultati dell’attività inventiva;
  • contribuire a fare maturare nelle istituzioni scolastiche la consapevolezza dell’importanza dell’attività inventiva - Concorso di Idee -;
  • portare il tema della tutela della Proprietà Industriale e del valore dei titoli brevettuali in contesti di valorizzazione dell’attività scientifica, più ampi e diversificati rispetto alle istituzioni scolastiche ed accademiche, per operare un’azione di sensibilizzazione a largo raggio rispetto ad un pubblico potenzialmente interessato a tali tematiche.

LE ATTIVITA'

Le attività “core”di questa annualità si segnala:

  • la Sesta Edizione del Premio di Laurea Giulio Natta rivolto a giovani laureandi e laureati in discipline scientifiche degli atenei italiani.
    Esso si colloca nell’ambito delle iniziative che la Direzione Generale per la lotta alla contraffazione-Ufficio Italiano Brevetti e Marchi promuove con l’intento di diffondere l’innovazione tecnico-scientifica nel mondo accademico, il Premio di Laurea, che intende ricordare l’impegno e l’attività scientifica di Giulio Natta, premio Nobel per la chimica nel 1963, si propone di promuovere negli atenei italiani la cultura brevettuale e l’impiego dei titoli brevettuali, nonché di favorire tra i giovani universitari la conoscenza e l’utilizzo delle banche dati brevettuali a servizio della ricerca e del progresso scientifico.
    La sesta edizione del concorso, che assegna un premio ad una Tesi di Laurea in tema di TECNOLOGIE ANTICONTRAFFAZIONE, ove siano contenuti riferimenti a documenti brevettuali, ha la finalità anche di promuovere il valore universale dei titoli di protezione della proprietà industriale quali fonti di documentazione scientifica e veicoli di incentivazione all’innovazione contribuendo, in tal modo, ad accrescere nel consesso accademico nazionale il ruolo ed il prestigio della Direzione Generale per la lotta alla contraffazione – UIBM.